Vigliu ecunomicu: L'esportazione di a Cina rimbalza d'aprile in mezzu di u cuntrollu COVID-19

timg
  • BEIJING, 7 di Maghju (Xinhua) - L'esportazione di a Cina di beni rimbalzata in aprile, aghjunghjendu i segni chì u cummerciu esteru di u paese si stabilizza in mezzu di cuntinimentu supplementu di COVID-19.
  • L'esportazioni di u paese crescenu 8,2 per centu annu annantu à 1,41 trilione di yuan (circa 198,8 miliardi di dollari americani) in aprile, paragunatu à una calata di 11,4 per cente in u primu trimestre, l'Amministrazione Generale di Dogana (GAC) hà dettu ghjovi.
  • L'impurtazioni hè cascatu da 10,2 per centu à 1,09 trilioni di yuan u mese passatu, risultatu in un surplus cummerciale di 318,15 miliardi di yuan.
  • U cummerciu esteru di merchenzie hà diminuitu da 0.7 per centu annu annantu à l'annu in April à 2.5 trilioni di yuan, limitendu da una calata di 6.4-percentu in u Q1.
  • In i primi quattru mesi, u cummerciu esteru di beni era di 9,07 trilioni di yuan, calendu di 4,9 per centu annantu à l'annu.
  • U rimborsu di l'exportazioni hà dimustratu a forte resistenza di l'ecunumia di a Cina è a forte dumanda esterna di beni fabbricati da a China, hà dettu Zhuang Rui, vice capu di l'Istitutu d'Economia Internaziunale di l'Università di l'Affari Internaziunali è l'Economia.
  • U cummerciu esteru di u paese hà fattu un impattu da u COVID-19 à quandu e fabbriche sò chjuse è l'ordine stranieri diminuì.
  • Accugliendu a tendenza, u cummerciu di a Cina cù l'ASEAN è i paesi longu a Cinturione è a Strada hà mantinutu una crescita stabile.
  • Durante u periodu di ghjennaghju-aprile, ASEAN hà mantinutu u più grande partenariu cummerciale di a Cina cù u cummerciu di u 5,7 per centu annu annantu à 1,35 trilioni di yuan, chì rappresentanu 14,9% di u voluminu di u cummerciu esteru di China.
  • U cummerciu cumminatu cù i paesi lungo a Cinturione è a Strada hà pigliatu da 0,9 per centu à 2,76 trilioni di yuan, chì rappresentanu 30,4 per centu di u totale, un aumentu di 1,7 punti percentuali annu annantu.
  • L'importazioni è l'esportazioni di merchenzie cù l'Unione Europea, i Stati Uniti è u Giappone diminuinu duranti u periodu, datu GAC anu dimustratu.
  • L'intrapresi privati ​​eranu u più grande contribuente à u cummerciu esteru di a China in i primi quattru mesi, cù u so voluminu di u cummerciu esternu chì hà sviluppatu da 0,5 per centu à 3,92 trilioni di yuan.
  • Cina hà sviluppatu una seria di pulitiche per aiutà e imprese di u cummerciu esteru à ripiglià a so produzzione in mezzu di cuntinimentu supplementu di COVID-19.
  • I incentivi sò stati introdotti per riduzzione di i costi di l'imprese è aiutalli à ottene prestiti più barati, mentre chì i prucessi amministrativi in ​​a dogana sò stati più simplificati per incuraghjà l'esportazioni è l'importazioni.
  • I servizii di trasportu di merci China-Europe sò diventati un impurtante canale logisticu per assicurà un cummerciu lisu cume l'aria, u mari è i trasporti stradali sò stati severamente affettati da l'epidemie.
  • Da ghjinnaghju à aprile, un totale di 2.920 treni di trasportu di China-Europe trasportavanu carichi di 262.000 TEU (unità equivalenti di 20 piedi), à u 24 per centu è u 27 per centu da un annu prima, rispettivamente.
  • Notendu chì l'epidemie hà purtatu incertezze crescente à u cummerciu, Ni Yuefeng, capu di u GAC, hà dettu chì u paese hà da expandà ancu u so pacchettu di pulitica per cuntrastà l'impattu di COVID-19 è impulsà a crescita stabile à longu andà di u cummerciu esteru.

Fonte: Net Xinhua


Post tempu: Maghju-07-2020